Back on top

Tavola rotonda: riqualificare e promuovere le destinazioni turistiche investendo su sostenibilità e biodiversità

Cosa riserva il 2021 per le aree protette? I cittadini hanno realizzato che anche i parchi, presenza silenziosa e scontata improvvisamente divenuta inaccessibile durante il lockdown primaverile, sono una componente fondamentale del benessere psicofisico, oltre a fornire un ambiente naturale da (ri)scoprire con flora e fauna a portata di mano.

La riapertura delle aree verdi dopo la chiusura del primo lockdown dello scorso marzo, ha fatto comprendere che la ricchezza di un territorio non può prescindere dalla promozione dell’intero ecosistema e della relativa biodiversità. Il preoccupante aumento di consumo del suolo analizzato nel Rapporto ISPRA 2020 ci ricorda che nel nostro Paese aumenta più il cemento della popolazione, tanto che ogni bambino che nasce porta con sé un fardello di 135 mq di cemento. Ecco quindi che i parchi, urbani e interurbani, dovranno trovare sempre più tutela da parte degli Enti Locali non solo in qualità di polmoni verdi in grado di mitigare l’emissioni di CO2 delle città, ma anche in termini di promozione di un turismo sostenibile volto alla fruizione delle aree protette peri-urbane.

Un’occasione imminente di confronto su questo tema sarà in occasione di GECO, la fiera virtuale della sostenibilità che si terrà dal 28 al 30 gennaio. Per consentire e contemporaneamente stimolare la partecipazione di operatori curiosi di scoprire un nuovo modo di fare network nella filiera di prossimità, GECO apre gratuitamente le sue porte ai profili buyer, sovvertendo l’usanza che nelle fiere di settore li vuole partecipanti a pagamento. Iscrivendovi a GECO, il vostro avatar avrà modo di gestire autonomamente un’agenda di appuntamenti con gli espositori presenti ed aggiornarsi in tal modo sulle novità del mercato e le strategie messe in atto.

Ad ogni partecipante registrato, anche come normale visitatore ad ingresso gratuito, sarà consentito di accedere all’area expo, che vede la presenza di exhibitor da tutto il mondo, e di assistere alle tavole rotonde previste nei tre giorni di lavori, che si soffermeranno sui tre filoni principali della fiera: turismo, energia e mobilità.

Riccardo Gini, Direttore di Parco Nord Milano che è ente partner dell’iniziativa, porterà il proprio contributo durante la tavola rotonda “Call to Action: riqualificare e promuovere le destinazioni turistiche investendo su sostenibilità e biodiversità” prevista il 28 gennaio alle ore 15. Oggi più che mai vanno privilegiate le mete a corto raggio e il turista/visitAttore dovrà trovare a disposizione contesti che gli facciano apprezzare la bellezza, e al contempo le novità su cui non aveva avuto modo di soffermarsi in precedenza, degli ambienti più vicini a casa ma non per questo poveri di esperienze.

In un momento come questo, in cui lo spiraglio di uscita dalla crisi legata alla pandemia si fa sempre più vicino, è importante sfruttare appieno le occasioni offerte dal mercato e trarre il meglio dalle opportunità per la ripresa, ancor meglio quando declinate in un’ottica di una maggior sostenibilità. Vi aspettiamo a GECO!

Dettagli

Date:
giovedì 28 gennaio 2021
Orario:
Dalle 15:00 alle 16:00
Sito Web:
https://www.gecoexpo.com/programma/

Indirizzo

online