Back on top

“Il Green New Deal dei Giovani”: approvato il programma d’intervento per il Servizio Civile Universale presentato da Parco Nord Milano

Il Dipartimento per le Politiche giovanili presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha approvato la graduatoria dei Programmi di intervento e dei progetti relativi al Servizio Civile Universale.

“Il Green New Deal dei Giovani” presentato da Parco Nord Milano, in partnership con la Provincia di Lecco, ha ottenuto il notevole punteggio di 90,5 posizionando il programma tra i primi 100 in Italia. “Rip-arte: musei come hub della conoscenza e sostenibilità”, “Scuola a cielo aperto e attivatori di Citizen Science” e “I care-me ne curo” sono i tre progetti che costituiscono il programma d’intervento e che hanno preso vita grazie alla preziosa collaborazione con i numerosi soggetti di una vivace rete fatta di associazioni, cooperative sociali, fondazioni, università e naturalmente aree protette regionali.

“Davvero un bellissimo risultato collettivo che ci gratifica e afferma la capacità progettuale del Sistema delle Aree protette lombarde e di importanti Musei cittadini che hanno contribuito al programma con idee, proposte e grande disponibilità a fare rete” – dichiara Tomaso Colombo, responsabile AREA Parchi Lombardia“Questa comunità di pratica ha dimostrato di essere molto motivata e resiliente, orientata ai giovani, alla coesione sociale nei territori e alla sostenibilità”.

Entro la fine dell’anno è attesa la pubblicazione del bando di adesione per i circa 60 volontari che lavoreranno su tutto il territorio lombardo in collaborazione con parchi, fondazioni culturali e ecomusei.

“Questo risultato premia la collaborazione, la relazione e l’impegno dei Parchi, che insieme sanno esprimere delle proposte adeguate ai bisogni del territorio. Molto positivo è il rapporto con le associazioni e gli attori che hanno sostenuto il progetto” – commenta Marzio Marzorati, presidente di Parco Nord Milano“Le aree protette dimostrano la loro capacità di relazione e di creare reti di collaborazione. Il Servizio Civile Universale rappresenta sempre di più un anello, interessante e significativo, di collegamento tra le generazioni. Questa esperienza è capace di mettere in relazione le nuove generazioni con le istituzioni, dimostrando quotidianamente come i giovani affrontino le tematiche sociali e ambientali attuali con partecipazione, entusiasmo e competenza. Avere ogni anno nei Parchi una partecipazione di giovani ci aiuta a comprendere meglio la realtà e ad attivare innovazione e creatività”.

“Mi congratulo con il Parco Nord Milano per l’ottimo risultato relativo ai programmi di Servizio Civile Universale” – commenta Giampiero Sammuri, Presidente Federparchi“Ritengo si tratti di un importante strumento che consente ai giovani di essere coinvolti e di partecipare nella vita delle aree naturali protette. Le opportunità del Servizio Civile Universale sui temi della tutela della biodiversità vanno valorizzate e potenziate su tutto il territorio nazionale”.