Perchè il Parco non recinta le aree per i cani?

Scritto da Tomaso Colombo    Martedì 02 Settembre 2008 10:14
Perchè abbiamo un’altra filosofia, diversa dagli spazi urbani.
Le aree dove i cani possono essere lasciati liberi non sono aree destinate ai cani ma, appunto, aree dove i cani possono essere lasciati liberi: ogni conduttore risponde direttamente di quello che fa il proprio cane.
Parallelamente, persone che hanno paura dei cani non entreranno in quelle aree.
Per noi, queste aree sono un’opportunità unica per far correre il proprio cane; ma questo non esclude che occorre lo stesso prestare attenzione al proprio animale né che quell’area è ad uso esclusivo dei cani.
E’ questa la filosofia di gestione di un parco metropolitano naturale come il nostro, sappiamo che l’approccio è diverso da quello delle Amministrazioni comunali dove gli spazi sono così ristretti per cui si devono recintare piccoli appezzamenti ad uso esclusivo dei cani per non generare inutili discussioni.
Riteniamo invece che la costruzione di recinti non sia la soluzione giusta in un parco così grande, per prevenire incomprensioni tra usi diversi: vogliamo al contrario indurre una serena convivenza tra interessi a volte giustapposti ma, che almeno qui, in un tempo di relax, devono riuscire a convivere.
Per vedere dove sono tutte queste le aree, digita sulla Mappa GIS del Parco e seleziona nel menù a destra il livello ZONE CANI LIBERI