Orti Leopardi

E’ uno dei lotti più belli dell’intero parco: un’area rettangolare, divisa da due vialetti interni in quattro porzioni, che accoglie i 39 orti. Ciò che più colpisce, è la particolare cura con la quale i singoli assegnatari hanno sistemato le cosiddette aiuole, cioè quella zona di terra che sulla base del Regolamento degli Orti del Parco deve essere coltivata a fiori. L’effetto che suscitano queste aiuole è notevole, colori e profumi di ogni tipo che si mescolano piacevolmente insieme.
Il nucleo è dotato di una pompa per l’acqua,che poteva essere rimossa ma venne lasciata sotto la richiesta degli ortisti che si occupano personalmente di sostituire i pezzi danneggiati. Le entrate del nucleo sono evidenziate da archi arricchiti da vasi con fiori colorati (in primavera) che rimandano ai colori del vaticano; questi archi sono stati fatti in onore della visita del papa nel 2012. Molti degli appezzamenti hanno un albero da frutto (meli, fichi etc…) che arricchiscono l’intera zona.

Ad eccezione di un lato che risulta addossato ad un muro di cinta di una piccola industria, il resto del lotto è circondato completamente dal verde, ampi prati attorniati da alberi sono distribuiti in tutta la zona. L’entrata nord del nucleo è circondata da ciliegi giapponesi ornamentali, con bellissime fioriture rosa in aprile-maggio. E’ importante sottolineare non soltanto la facilità di accesso da parte di coloro che giungono da Bresso, ma anche la vicinanza di un grazioso specchio d’acqua a pochi metri e della pista del velodromo.

Dove si trova

Gli orti Leopardi si trovano a Bresso e distano circa 10 m dall’ingresso di via Giacomo Leopardi n°6, e sono accessibili anche dall’ingresso parco di via XX Settembre/angolo via Clerici

Come arrivare

Gli orti Leopardi si possono raggiungere con l’Autobus ATM n°708

Apertura al pubblico

I singoli appezzamenti sono recintati e assegnati ad anziani. Il nucleo ortivo però è aperto al pubblico e transitabile, in modo che tutti possano godere della loro vista e della loro bellezza.