Educazione Ambientale – Scuole

Il Servizio di educazione ambientale del Parco Nord esiste in maniera strutturata a partire dal 1989 e si occupa fondamentalmente di organizzare e gestire le attività con le scolaresche di ogni ordine e grado.

Il servizio è formato da un responsabile – che è anche guida/educatore sul campo – oltre a due guide/educatrici di una cooperativa esterna appaltante (in questo momento la coop sociale Koinè, che da molti anni affianca il responsabile del servizio).

Il nostro compito è soprattutto di formulare i programmi didattici per le scuole, programmare le attività didattico-scientifiche e gestire direttamente le classi in visita al parco.

Le attività che le scolaresche possono svolgere al parco sono molteplici e diversificate per età (potrete trovare l’elenco completo a questo indirizzo). Percorsi sensoriali e di narrazione per i più piccoli si accompagnano ad attività più scientifiche, svolte anche utilizzando le moderne tecnologie per i ragazzi delle scuole secondarie.

I percorsi didattici prendono sempre spunto da quelle che sono le caratteristiche peculiari del nostro parco che, in quanto area protetta ancora abbastanza “giovane”, spesso è attraversata da situazioni sempre nuove e diverse e frequentemente di squilibrio ecologico. Squilibrio ecologico da intendersi non negativamente, ma come un componente che è normalmente presente durante un processo di crescita di un ambiente naturale (nel nostro caso di un ambiente naturale ricostruito dall’uomo).

Ogni attività prevede, in linea di principio, 4 fasi di lavoro – dopo aver ovviamente scelto il programma specifico e condiviso ed eventualmente modificato il programma stesso con gli insegnanti:
– una richiesta di lavoro, autonomo,  preparatorio alla prima uscita da farsi in classe (del tipo … “che cosa mi aspetto”, “come mi devo preparare” …); tale lavoro potrà essere uno scritto, un disegno, un cartellone …;
– la prima visita al Parco Nord – che verrà effettuata nel periodo autunno-invernale e che dovrà cogliere gli aspetti “dormienti” del mondo naturale che ci circonda;
– un secondo momento di lavoro autonomo in classe per approfondire le tematiche trattate durante la prima uscita e per svolgere i compiti assegnati;
– la seconda uscita al parco, durante il periodo primaverile (il risveglio della natura e l’inizio del suo grande lavoro), prenderà avvio proprio dal lavoro svolto in classe; tale incontro sarà più “giocoso”, più di “relazione”, come ideale conclusione di un percorso di conoscenza e di affezione tra il mondo naturale e il bambino.

I diversi programmi didattici avranno sempre una sorta di filo rosso che li terrà insieme; una chiave di lettura generale per dare un senso più forte alle attività che vengono proposte al parco.
Nell’anno scolastico in corso tale filo rosso, tale chiave, è rappresentata da quale idea abbiamo del Futuro che ci aspetta e da quale e quanta Cura dobbiamo porre nei confronti della nostra Madre Terra.
Nei tempi dei FridayForFuture e del coronavirus questa cosa risulta essere particolarmente significativa se non addirittura profetica …

Educazione ambientale al Parco Nord non è però solamente lavoro con insegnanti ed alunni …
Anche i ragazzi in Alternanza Scuola Lavoro possono utilizzare il parco per una parte del loro percorso formativo, svolgendo attività manuali, piccoli progetti di ricerca, percorsi di accoglienza verso gli utenti del parco stesso.
Per i ragazzi e le ragazze più grandi (i volontari del Servizio Civile Universale) il Parco Nord è invece una occasione “lavorativa” ricca ed interessante (in particolare, appunto, il lavoro con le scolaresche oltre alle attività organizzative ed educative legate all’Archivio Regionale sull’Educazione Ambientale AREA Parchi).
E poi ci sono i “ragazzi e le ragazze” più grandi dell’Università della Terza Età (in particolare l’UTE di Cinisello Balsamo), che affrontano sempre con vigore e grande interesse le tematiche ambientali portate avanti dal nostro parco.

Ritornando al mondo della scuola – che rappresenta il focus principale dell’attività del servizio di educazione ambientale – segnaliamo la presenza da ormai 20 anni di un sito internet interamente dedicato alle attività con le scuole. Uno spazio – crediamo unico nel suo genere – in cui tutte le classi che hanno partecipato alle attività del Parco Nord possono trovare una traccia consistente del loro percorso didattico (le relazioni sulle uscite, la rappresentazione dei lavori svolti …)

Venite a trovarci!
Sia virtualmente (www.teleparconord.it) che, soprattutto, di persona!